Crifiu

Crifiu, il Salento oltre i confini

Genere musicale: Indie

Il gruppo:

Andrea Pasca (voce), Luigi De Pauli (chitarre, sintetizzatore), Sandro De Pauli (fiati, programmazioni), Antonio Donadeo (batteria, elettronica), Valerio Greco (basso), Enrico Quirino (batteria, drum machine e percussioni)

Discografia

2019 Singolo Nuvole
2019 Album Mondo Dentro
2014 Album Al di là delle nuvole
2012 Album Cuori e Confini
2006 Album Tra Terra E Mare

Contatti Artista

Booking: Dilinò
Telefono: +39 320 7455943
Email: centro@dilino.com
Sito web: https://www.crifiuweb.com
Facebook: Pagina Facebook
Instagram: Profilo Instagram
Twitter: Pagina Twitter

I CRIFIU sono una delle band migliori che il Salento sta esportando in tutta Italia e oltre i suoi confini grazie ad una originale identità sonora (un incontro tra pop, rock, elettronica, world music e melodie mediterranee) e un potente impatto scenico nei concerti dal vivo, in grado di raccogliere un sempre più numeroso pubblico. La band è formata da Andrea Pasca (voce), Luigi De Pauli (chitarre e synth), Sandro De Pauli (fiati e programmazioni), Antonio Donadeo (batteria acustica ed elettronica) e Valerio Greco (basso elettrico). I CRIFIU pubblicano nell’ottobre 2015 il nuovo album “A UN PASSO DA TE” prodotto da Dilinò, uscito in distribuzione nazionale per Self e promosso con il sostegno di Puglia Sounds. Un lavoro in cui la band raccoglie l’esperienza di questi anni di tour in Italia e in Europa insieme ai frutti del fortunato lavoro precedente “Cuori e Confini” e realizzano 11 tracce – diverse nei contenuti e nella musicalità con testi importanti e ricchi di riferimenti letterari – che rivelano un sentiero comune che conosce la crisi e il suo superamento, che sa che dietro ogni salita c’è una discesa, che ogni giorno nasce dalla notte e che solo dopo il diluvio si scorge l’arcobaleno, ribaltando così il concetto di crisi come momento di stimolo alla creazione. «La storia è il luogo della precarietà – raccontano i Crifiu – che si oltrepassa in un orizzonte metastorico e simbolico dove la crisi si ribalta, cambia di segno per tornare nella storia e continuare a farla. Un invito a riscoprire l’antica capacità dell’uomo di attraversare lo smarrimento della crisi e tornare a “splendere” nella storia di ogni giorno. La copertina dell’opera sintetizza simbolicamente tutto questo: è una goccia che germoglia colore come una madre che partorisce un figlio. Goccia che è lacrima perché il cielo conosce il pianto del diluvio prima di sorridere con l’arcobaleno. Goccia che è sudore perché è dalla fatica della semina che nasce la gioia del raccolto. Goccia che è acqua, fonte di vita, come madre che dà la vita perché “A un passo da te” è un disco pieno di vita, un disco che canta la vita». “A UN PASSO DA TE” è un album contemporaneo nelle tematiche e nei suoni, tra pop, rock e world music, dal forte impatto musicale ed emotivo, che conserva le coordinate sonore ormai riconoscibili della band: chitarre, frequenze basse, flauti, potenti groove, melodie mediterranee e ritmiche del mondo, pop e poesia. L’album vanta, inoltre, la produzione artistica di Arcangelo “Kaba” Cavazzuti, già batterista di Vasco Rossi e Biagio Antonacci e produttore di numerosi dischi italiani e tra i tanti ospiti anche i Boom da Bash nella hit “Al di là delle nuvole” e l’attuale sezione fiati di Manu Chao. I CRIFIU anticipano l’uscita di “A UN PASSO DA TE” con il singolo e videoclip “Un’estate così” pubblicato nel Maggio 2015: il brano, prodotto da Dilinò e distribuito da Self in tutti i negozi digitali, si presenta già al primo ascolto come una nuova hit estiva e rivela un’ulteriore maturazione artistica della band che, dopo il successo di “Rock & Raï” e “Al di là delle nuvole”, torna con un brano radiofonico ed estivo ma sempre profondo e poetico come è nello stile della band salentina. “Tra riferimenti letterari alla poesia di Vittorio Bodini -il cantore del Sud– e i suoni e le atmosfere del Mediterraneo, tra pop e world music, il brano racconta l’estate, quella più bella, quella dell’attesa, quella sognata, tra realtà e immaginazione, quella dell’anima sullo sfondo di un Sud antico e cosmopolita, mediterraneo, luogo interiore e aperto all’altro: “Il Sud ci fu padre / e nostra madre l’Europa” (V. Bodini), in dialogo con il mondo e in un realismo magico tra passato, presente e futuro che ne rappresenta l’identità”. Il brano unisce le sonorità della world music internazionale al pop più originale, facendone una canzone capace di parlare ai più, accattivante hit radiofonica, da subito veicolata dalle consolle dei dj e nuova hit nei concerti della band. La band dopo il successo nazionale dell’album “CUORI E CONFINI” (che li ha visti protagonisti in tour per tutta l’Italia e in Europa) pubblica il singolo 2014 “Al di là delle nuvole” (Dilinò/Self): un brano solare dalle sonorità pop e mediterranee, capace di evocare i nostri tempi nello stile unico e riconoscibile dei CRIFIU. Una conferma del successo meritato e della poliedricità artistica della band. Ospite nel brano BoomdaBash. I CRIFIU, infatti, partono con il loro Al di là delle nuvole Tour con l’esibizione al Primo Maggio di Roma 2014, tornandoci dopo lo straordinario successo dell’anno precedente, in cui si aggiudicano il PRIMO POSTO all’1mfestival collegato al Concertone. Il loro lavoro discografico “CUORI E CONFINI” (2012), prodotto da DILINÒ, uscito in distribuzione nazionale per GOODFELLAS, promosso con il sostegno di PUGLIA SOUNDS e sotto la produzione artistica di Kaba Cavazzuti, si rivela subito un vero successo di pubblico e critica nazionali tanto che, a pochi mesi dall’uscita ufficiale, si provvede già alla sua prima ristampa. Un album impreziosito dalla presenza di ospiti internazionali, tra cui Papet J, noto mc dei Massilia Sound System (Francia), Lou Dalfin, Gastone Pietrucci de La Macina, Cisco e il salentino doc Nandu Popu dei Sud Sound System (quest’ultimo in “Rock & Raï”, il primo singolo estratto dall’album, dal sound intrigante tra loop dance e ritmiche maghrebine, sintesi dell’intero disco per sonorità e liriche- che parte dal risveglio culturale del nord Africa per cantare il Mediterraneo come “il mare che bagna le terre del mare tra le terre”). 13 brani che hanno le antenne puntate sul mondo, in grado di guardare dentro i nostri giorni e di raccontarli con un linguaggio inedito, una propria identità artistica ed uno stile personale ed inconfondibile, svelando la freschezza del gruppo e, al tempo stesso, la maturazione artistica raggiunta, figlia anche degli incontri musicali fatti in questi anni condividendo palco e retro-palco con numerosi artisti nazionali ed internazionali. Un disco potente ed evocativo, che porta i CRIFIU in giro per un ricco tour di concerti, con uno straordinario successo dei loro live, la cui affluenza di pubblico è sempre più in crescita con migliaia di fans ad ogni loro live. “Rock & Raï”, singolo e sintesi del disco, è ormai un brano di portata popolare, conosciuto e cantato dal pubblico di tutta Italia e oltre, in rotazione radiofonica nazionale e il cui videoclip ufficiale, girato tra il Marocco e il Salento, vanta quasi due milioni di visualizzazioni. Una forte vocazione per le esibizioni live porta la rock-band nei più importanti festival e club d’Italia condividendo palchi e collaborazioni con artisti internazionali. Nel 2013 i CRIFIU sono nel cast del CONCERTONE DEL PRIMO MAGGIO in Piazza San Giovanni a ROMA e in diretta Rai3, con uno straordinario successo di pubblico e critica, impressionati dalla loro esibizione live e da uno spettacolo unico e potente in grado di coinvolgere i 700.000 presenti. Inoltre sono ospiti dello SZIGET FESTIVAL di BUDAPEST (Ungheria) esibendosi nel più grande festival musicale d’Europa. Nel 2012 la band è inserita nella compilation XL LA REPUBBLICA – PUGLIA SOUNDS NEW con il singolo “Rock & Raï” esibendosi all’XL Special Night. Nell’ottobre del 2009 i CRIFIU partecipano alla compilation “Dal Profondo”, doppio cd contenente numerosi brani di artisti del rock italiano i cui proventi vanno a costruire un pozzo d’acqua in Kenia, nel distretto di Makueni. Il gruppo, inoltre, è stato invitato come unico rappresentante del Sud Italia a realizzare un concerto speciale a CRACOVIA (Polonia) in occasione della I Giornata della Memoria e in più edizioni è intervenuto a La notte della Taranta, realizzando nella serata finale un progetto speciale con ospiti internazionali. E’ tra i pochi gruppi salentini a salire sul palco del Salento-Occitania. La band è inserita, insieme ad artisti internazionali come Manu Chao, nel palinsesto radio dell’artista londiense Dj Scratchy -artista alle prese con il tour mondiale di Gogol Bordello e già collaboratore di Clash, Joe Strummer e Pogues e vanta numerose collaborazioni con artisti nazionali ed internazionali, condividendo palco e retropalco con artisti come Asian Dub Foundation, Mannarino, Caparezza, Vinicio Capossela, Max Gazzè, Massilia Sound System, Modena City Ramblers, Sud Sound System, Il Teatro degli Orrori, Fabri Fibra e tanti altri.

Videografia


RS consiglia